HHH News: appuntamento finale a Klimahouse 2021

Terzo e ultimo appuntamento con il telegiornale della salubrità realizzato da Home Health & High-tech per Klimahouse 2021, in diretta dalla Fiera. Il tema di oggi: il rapporto fra spazi indoor e outdoor e il legame fra uomo e natura, un terreno già analizzato da Erich Fromm, psicoterapeuta e filosofo vissuto del secolo scorso, il primo a teorizzare l’ineluttabile attrazione dell’uomo nei confronti della natura. Dalle riflessioni su questo istinto è nato il biophilic design proposto dal biologo statunitense Wilson e teorizzato dal sociologo Kellert. Una nuova disciplina che detta le regole per configurare lo spazio indoor con le caratteristiche proprie di un habitat naturale e per garantire così il benessere.

In epoca recente abbiamo iniziato a riscoprire il nostro legame con la natura e i boschi. Paradossalmente però, la capacità degli alberi di trattenere gli inquinanti diminuisce e la qualità dell’aria ne risente. Outdoor come, ovviamente, indoor.

Per questo è importante riportare polmoni verdi anche in città come sta facendo Milano con la transizione ambientale. Di questo hanno parlato lo scrittore e ricercatore Giorgio Vacchiano e la vicesindaca del capoluogo meneghino, Anna Scavuzzo.       

Considerato che la popolazione delle grandi metropoli è destinata ad aumentare in modo significativo, per il futuro è quindi indispensabile una progettazione orientata a attrezzare la città con giardini, spazi per lo sport e per la condivisione, così da permettere a chi la abita di vivere in salute. In questa direzione HHH ha portato l’esempio di Urban Health.

Ma se le metropoli crescono, non va dimenticato che anche i Borghi, soprattutto dopo i recenti lockdown, stanno vivendo l’opportunità ripopolarsi, grazie appunto al richiamo verso una vita più a contatto con la natura. Il rilancio della vita economica e culturale dei Borghi è un’opportunità straordinaria da cogliere e sostenere con progetti e investimenti. Di questo ha parlato Marco Bussone, presidente dell’Unione Nazionale Comunità Montane.

Il TG ha inoltre presentato la prima e unica costruzione interamente stampata in 3D a base di terra cruda: TECLA, completata in provincia di Ravenna. La realizzazione è di WASP mentre il progetto è di MC A – Mario Cucinella Architects.

Altro progetto di recente realizzazione di cui sono state mostrate le immagini, dialogando con i progettisti, è Green Pea, il green retail park di Oscar Farinetti, a Torino. Una costruzione che propone materiali sostenibili, ma che è concepito anche come un edificio didattico, a partire dalle tecnologie con cui è realizzato.

Si sono viste anche soluzioni singolari, come la proposta architettonica di Paolo Scoglio che, per svolgere attività nel verde rigenerare il fisico e la mente, ha pensato a case sugli alberi.

Anche i giardini possono essere progettati come luoghi di cura, come ha dimostrato Monica Botta, la paesaggista del parco dei nonni nel varesotto. Realizzazione che le è valsa addirittura ringraziamenti di Papa Francesco.                                                                                                                                           

La redazione del TG ringrazia tutti gli esperti che con il loro contributo hanno reso il TG un momento interessante di approfondimento di numerosi scenari, tecnologie, problemi e soluzioni legate alla salubrità degli ambienti indoor. Grazie anche a tutte le persone che, con professionalità e impegno, hanno collaborato alla realizzazione e al montaggio dei servizi. Un grazie particolare alla squadra in regia a Bolzano.

Arrivederci a presto con il Canale Salute di HHH.

Evento condotto in studio da Francesca Corsini e Maria Chiara Voci.