Coronavirus: progetto Home, Health & Hi-Tech per casa salubre

Testata:

ANSA

Data:

29 aprile 2020

Associazione sostiene con esperti l’abitare sano

(ANSA) – TORINO, 29 APR – L’insidia del Covid-19 si è aggiunta alla lista di oltre 900 sostanze dannose con cui conviviamo in casa e negli spazi chiusi. Il rapporto tra edilizia e salubrità è al centro di Home, Health & Hi-Tech (HHH), associazione attiva sul fronte della divulgazione e della formazione sul tema dell’abitare sano. HHH ha curato i contenuti dello speciale di Casa Naturale “Vivere in una casa sana ai tempi del Coronavirus”, in edicola dai primi di maggio e acquistabile in formato digitale visitando www.hhh-cluster.it. Ascoltando le voci di esperti e docenti, HHH scompone l’ambiente domestico, ne analizza le criticità e le possibili soluzioni. Si parte dal vocabolario delle azioni quotidiane innescate dalla pandemia – sanificare, arieggiare, diluire – e si arriva a un modello di abitare salubre. Nata a Torino, ma animata da partner dislocati in Italia, l’associazione HHH sostiene la cultura della salubrità dell’ambiente costruito, “una sfida che possiamo vincere alimentando un dialogo tra i due mondi che sono coinvolti sul tema – spiega Maria Luisa Zerilli, presidente di HHH – quello di professionisti e imprese dell’edilizia e quello dei medici e del personale sanitario, che secondo gli obiettivi prioritari di diversi piani e programmi di prevenzione nazionale ed europei sono chiamati alla tutela della salute”. HHH è un progetto ideato da professionisti della comunicazione tecnica, coadiuvati da un Comitato scientifico. Co-promotore è il Cnt-Apps, partenariato universitario che raggruppa il Politecnico di Torino, le Università Federico II di Napoli, di Padova, del Salento, di Ferrara, della Basilicata, di Madrid e Valencia. Partner principale è Klimahouse. (ANSA)